Home

IRIS: indicatore di rendimento interfacoltà studenti PDF Stampa E-mail
Ex alunni del nostro liceo al primo posto ad Architettura e Lettere e filosofia

INDICATORE DI RENDIMENTO INTERFACOLTA' STUDENTI

La Commis­sione Orientamento dell'Ateneo di Genova ha reso pubblici i risultati dell'analisi del tratto iniziale del percorso formativo degli studenti universitari, effettuata tramite l’indicatore IRIS che misura l'efficienza e l'efficacia con cui gli studenti, immatricolati nell'Anno Accademico 2005/2006, hanno superato gli esami del primo anno.

All'indicatore IRIS non vanno attribuiti significati diversi da quello di rappresentazione oggettiva delle prestazioni medie degli studenti, al termine del loro anno di esordio nelle undi­ci Facoltà dell'Ateneo, quello più delicato, il più afflitto da ritardi e abbandoni. Prestazioni che non dipendono da un solo fattore, ma dall'interazione fra le capacità del singolo studente, la formazione fornita dalla Scuola di provenienza, la formazione e le attese del sistema Università, ecc.

L’obiettivo di IRIS è fornire un metro per misurare gli effetti di azioni volte a migliorare il delicato passaggio Scuola/Uni­versità. Ciò nella consapevolezza che, laddove manca la pos­sibilità di misurare, non ci può neppure essere possibilità di miglioramento.

Il quadro complessivo fornito da questa prima indagine non è esaltante. I numerosi valori di IRIS inferiori al 50% indicano che molti studenti non arrivano, in media, nel primo anno, neppure alla metà del rendimento massimo. Un risultato che può incidere in modo profondo sui ritardi e sul tasso degli abbandoni.

Sui motivi di rendimenti così modesti e sulle soluzioni per migliorarli occorre che le Famiglie, la Scuola e l'Università comincino prontamente e seriamente a interrogarsi e, so­prattutto, a trovare insieme risposte efficaci, rinsaldando collegamenti che, nel tempo, si sono allentati.

In occasione dell’incontro svoltosi il 29 ottobre, l’Università degli Studi di Genova ha premiato le Scuole i cui allievi hanno ottenuto i risultati migliori nelle rispettive Facoltà e la Scuola i cui allievi hanno ottenuto i risultati migliori in assoluto nell’Ateneo. Il Liceo Amaldi si è classificato al primo posto per le facoltà di Architettura e di Lettere e Filosofia e al quarto nel quadro generale dei licei, come risulta dai grafici riportati di seguito.

 

 

Agli ex alunni che si sono particolarmente distinti per l’impegno universitario e per le innate capacità vanno le congratulazioni del Dirigente Scolastico e di tutti i docenti del Liceo Amaldi.

                                          

NOTE METODOLOGICHE SUL CALCOLO DI IRIS

                                

1. Potenziale, Prestazione e Rendimento Studente

 Per ogni matricola dell'Anno Accademico in esame sono state definite e calcolate le seguenti quantità:

1.1 Potenziale Studente nella Facoltà (F) (PotSt/F) = risultato massimo ottenibile dallo studente nella Facoltà F, nell'ipotesi che egli superi, nei tempi previsti e con la votazione di 30 e lode, tutti gli esami del primo anno del suo Piano di Studio (PdS). Il valore di PotSt/F si ottiene moltiplicando il numero (in genere 60) di Crediti Formativi Universitari (CFU) previsti nel primo anno dal PdS dello studente, per il numero 31, che, solo convenzionalmente, si fa qui corrispondere al 30 e lode. In genere risulta dunque PotSt/F = 60 x 31 = 1.860.

                                         

1.2 Prestazione Studente nella Facoltà (F) (PreSt/F) = risultato effettivamente raggiunto dallo studente nel corso del suo primo anno nella Facoltà (F). Il valore di PreSt/F si ottiene moltiplicando, per ogni esame superato, il voto ottenuto per i CFU relativi a quell'esame e sommando i prodotti ottenuti.

                                                    

1.3 Rendimento Studente nella Facoltà (F) (RSt/F) = rapporto fra Prestazione Studente e Potenziale Studente, moltiplicato per 100. La matricola che supera, nei tempi previsti e con la votazione di 30 e lode, tutti gli esami del primo anno del suo Piano di Studio, facendo quindi il massimo possibile, ha RSt/F = 100. Nelle tabelle relative alle singole Facoltà (F), sono riportati il valore minimo RSt/F min e il valore massimo RSt/F MAX del rendimento RSt/F ottenuto dagli ex studenti delle varie Scuole (S).

2. IRISS/F Scuola / Facoltà

IRISS/F è la misura del rendimento complessivo, nell'A.A. in esame, degli ex studenti della Scuola (S), immatricolati alla Facoltà (F). Per ogni Scuola (S) e per ogni Facoltà (F) il valore di IRISS/F si ottiene sommando i valori delle Prestazioni Studente degli ex studenti della Scuola (S) immatricolati alla Facoltà (F), dividendo il risultato per la somma dei loro Potenziali Studente e moltiplicando il quoziente ottenuto per 100, per esprimere IRISS/F in percentuale.

Se tutti gli ex studenti della Scuola (S) immatricolati nella Facoltà (F) superassero, nei tempi previsti e con la votazione di 30 e lode, tutti gli esami del primo anno dei loro Piani di Studio, facendo quindi la prestazione massima, il valore di IRISS/F risulterebbe pari a 100.

Se invece tutti gli ex studenti della Scuola (S) immatricolati nella Facoltà (F) superassero, nei tempi previsti e con la votazione di 18, la metà degli esami del primo anno dei loro Piani di Studio, il valore di IRISS/F risulterebbe pari a 29.

3. IRISS/AT Scuola/Ateneo

In genere i maturati di una Scuola (S) si distribuiscono fra più Facoltà dell'Ateneo. Per fornire un'indicazione complessiva delle loro prestazioni nel primo anno all'Università, si è calcolato IRISS/AT adottando lo stesso criterio col quale si è calcolato IRISS/F.

Si sono infatti sommati i valori delle Prestazioni Studente di tutti gli ex studenti della Scuola (S) immatricolati all'Ateneo, poi si è diviso il risultato per la somma dei relativi Potenziali Studente e infine si è moltiplicato per 100 il quoziente ottenuto, al fine di esprimere IRISS/AT in percentuale.

Se tutti gli ex studenti della Scuola (S) immatricolati all'Ateneo di Genova avessero superato, nei tempi previsti e con la votazione di 30 e lode, tutti gli esami del primo anno dei loro Piani di Studio, fornendo quindi la massima prestazione possibile, il valore di IRISS/AT sarebbe risultato pari a 100.

NOTA: per una stessa Scuola (S), il confronto fra i valori di IRISS/F e di IRISS/AT consente di individuare le Facoltà in cui gli ex studenti di quella Scuola hanno ottenuto rendimenti medi superiori, rispetto al rendimento medio ottenuto complessivamente in Ateneo.

< Prec.   Pros. >



Liceo Scientifico E. Amaldi - Novi Ligure
Davide Casella & Francesco Bavastro
Note Legali - Credits