Home

Potenziamento linguistico PDF Stampa E-mail
Inglese non stop

L’anno scolastico 2015/2016 si conclude in data 31 agosto, di conseguenza il potenziamento di lingua inglese non si è interrotto neppure nei mesi estivi per gli alunni del Liceo E. Amaldi di Novi Ligure. L’estate linguistica è iniziata nel mese di giugno, dal 13 al 17, con l’esperienza di English in Action: una settimana di full immersion, nei locali dell’Istituto, gestita da tre insegnanti madrelingua provenienti da Canterbury che hanno tenuto un corso di Business English di alto valore comunicativo.

In seguito, nel mese di luglio, dal 16 al 30, un gruppo di ragazze del Liceo Linguistico, accompagnate dalla Prof.ssa Enrica Secondino, hanno vissuto l’esperienza del college americano in California, nelle città di Los Angeles e San Francisco. Il programma è stato denso di attività per perseguire gli obiettivi educativi fissati dall’insegnante in termini di potenziamento linguistico e arricchimento culturale. Il primo target è stato raggiunto con la frequenza del corso di lingua inglese che si è svolto presso la California State University East Bay di San Francisco tenuto da docenti madrelingua qualificati per un totale di 30 ore e report settimanale sulle competenze. Per ciò che riguarda l’aspetto culturale, in entrambe le città, sono stati pensati percorsi mirati a soddisfare tre aree educative: storica, artistica e scientifica. Nell’immensa metropoli di Los Angeles il gruppo di liceali ha apprezzato l’originalità architettonica del Walt Disney Concert Hall nel centro della città e ammirato la ricchezza artistica della Getty Villa a Malibu, inoltre le ragazze hanno respirato l’atmosfera delle origini nel caratteristico quartiere di El Alameda primo e storico insediamento urbano e immaginato l’esperienza di turisti e viaggiatori del passato sedendosi sulle tradizionali file di comode poltrone rivestite in pelle della Union Station. Sulle colline di Hollywood, di fronte alla mitica scritta, è stata prevista la visita al Griffith Observatory, l’osservatorio astronomico da dove si gode di una vista mozzafiato della città sottostante. Non meno emozionante è stato l’ingresso al California Science Center e l’opportunità di osservare da vicino lo shuttle Endeavour impegnato nella missione spaziale americana del 2012. La città di San Francisco ha offerto, se possibile, un ventaglio ancora più ampio di stimoli e attrazioni che ha reso il soggiorno un’esperienza memorabile. Il percorso artistico ha previsto l’osservazione delle costruzioni e degli edifici simbolo della città californiana quali il Golden Gate Bridge, il famoso ponte di colore rosso che le alunne hanno attraversato in pullman e fotografato in tutta la sua estensione durante la mini crociera attorno all’isola di Alcatraz, in passato sede di un inespugnabile penitenziario. L’influenza britannica è stata riconosciuta nelle graziose Painted Ladies ovvero le sette casette a schiera colorate di evidente stile vittoriano, nel gusto del decoro floreale delle aiuole di Lombard Street e nella colonna centrale di Union Square che ricorda la londinese Trafalgar Square, mentre la Transamerica Pyramid è apparsa l’unico grattacielo nello skyline cittadino. Attraversando a piedi i quartieri della città è stato possibile ripercorrere le fasi di alcuni momenti storici della vita di San Francisco nei luoghi che li hanno caratterizzati come il distretto delle missioni, che rievoca la fondazione della città e i distretti di Castro e di Haights Ashbury da dove sono iniziati i primi movimenti giovanili di ribellione sociale. E’ stata un’esperienza emozionante percorrere le caratteristiche strade in salita a bordo del Cable Car, il tram tipico sul quale è consentito viaggiare in piedi all’esterno della vettura. Infine per gli amanti delle materie scientifiche e delle nuove tecnologie il programma ha previsto la visita delle Università di Stanford e Berkley e della Silicon Valley ( Intel Museum, Infinite Loop Street, Google Campus). Questo programma denso di attività ha comunque lasciato spazio a preziosi momenti di svago; un bagno nell’oceano sulle spiagge di Venice e Santa Monica, una passeggiata a Hollywood sulla Walk of Fame e a Beverly Hills in Rodeo Drive non sono occasioni comuni come pure la cena a base di gamberi al Bubba Gump sul Pier 39 accanto ai leoni marini è rimasto un sogno impresso nella memoria.


Ma l’estate linguistica non è ancora terminata e nel mese di settembre, dal 6 al 12, prima dell’inizio delle lezioni del nuovo anno scolastico un gruppo di 28 alunni del Liceo Linguistico, ancora accompagnati dalla Prof.ssa Secondino, trascorreranno una settimana in Ungheria nella città di Cègled, a 70 Km da Budapest, ospiti delle famiglie degli studenti ungheresi che hanno partecipato allo scambio culturale iniziato nel mese di gennaio. L’attività, sostenuta dal Dirigente Scolastico del Liceo Amaldi Prof. Giampaolo Bovone, ha lo scopo di fornire ai giovani strumenti per l’integrazione culturale, promuovere la mobilità, il pluralismo e la creazione di una mentalità interculturale.


< Prec.   Pros. >



Liceo Scientifico E. Amaldi - Novi Ligure
Davide Casella & Francesco Bavastro
Note Legali - Credits