Home

Piano annuale delle attività PDF Stampa E-mail

-a.s.    2005 / 06

 

 

 

Al fine di ottemperare alle disposizioni di cui all’art..26 comma 4 punto 2 del CCNL 2002/05  relative alla previsione degli impegni degli insegnanti nel corso dell’a.s.,  si elencano di seguito le attività che, oltre a quelle strettamente connesse con la funzione docente e difficilmente quantificabili come la preparazione dei compiti, la loro correzione, la programmazione delle lezioni, la partecipazione a scrutini ed esami, rappresentano parte integrante della funzione docente connessa con l’organizzazione e la vita dell’Istituto, in stretta relazione con quanto previsto dal POF.

 

Programmazioni individuali e di classe:

 

La stesura della programmazioni sarà avviata con riunioni preliminari di impostazione possibilmente nel corso del mese di settembre; durante tali incontri saranno analizzate per le classi prime  le situazioni di partenza e i bisogni individuali degli alunni sulla base di tutte le informazioni fornite alla scuola; per le altre classi  si terrà conto degli eventuali nuovi inserimenti; per tutte  si cercherà di individuare obiettivi, concordare comuni criteri di valutazione, scegliere tematiche utili a sviluppare attività curricolari interdisciplinari ed extracurriculari secondo un’organizzazione autonoma tra i corsi in relazione anche a flessibilità oraria e alla quota del 15% del monte ore dell'attività didattica gestibile dall'Istituto.

Impegno previsto 1-2 ore per classe. La stesura definitiva delle programmazioni dovrà avvenire dopo la conoscenza effettiva delle scolaresche e lo svolgimento di prove d’ingresso per le classi prime; le  delibere dei Consigli per le parti comuni concordate sono previste ad ottobre e la  redazione  dei Piani individuali effettuata entro il 31/10. ( vedi POF.- Modalità operative per la gestione del Piano).

Entro il mese di ottobre i docenti  saranno impegnati nella organizzazione e svolgimento delle attività di recupero dei debiti ( IDEI ) e  delle passerelle alle classi seconde per quegli alunni che provengono da altri Istituti.

 

 

b1) Attività di recupero per alunni in difficoltà

 

Nelle classi viene svolta in modo sistematico e programmato  secondo modalità  organizzative che saranno attivate nel corso dell’anno; sono previste per quegli alunni che i Consigli di classe avranno individuato e si svolgeranno  nei tempi e nei modi che ciascun docente individuerà come più pertinenti nel rispetto di  criteri più generali definiti dai Collegi docenti di settore; tutte le materie sono interessate.

                                   

 

 

 

b2) Interventi a favore degli alunni stranieri

 

In considerazione del crescente numero di alunni stranieri iscritti nell’Istituto, saranno attivate  iniziative di supporto miranti a favorire l’integrazione  non solo linguistica degli alunni eventualmente anche con l’aiuto di esperti esterni (mediatori culturali).

 

 

c) Riunioni per aree disciplinari:

 

L’articolazione del Collegio Docenti per gruppi omogenei di aree si sviluppa nel corso dell’anno in 2-3 incontri di 2 ore ciascuno:

nel I° quadrimestre  volti alla programmazione di area ;

nel II° quadrimestre atti all’adozione di eventuali nuovi libri di testo.

 

d) Rapporti con le famiglie degli alunni

 

I docenti terranno rapporti individuali con i genitori la prima settimana utile di ogni mese (un’ora al mese) a decorrere dal mese di novembre; inoltre nel corso dell’anno si svolgeranno due riunioni collegiali  (dicembre e marzo) di tre ore ciascuna durante le quali  sarà cura dei Consigli di classe consegnare un’informazione scritta sull’andamento didattico intraquadrimestrale.

 

e)  Continuità educativa e Orientamento:

 

 Si prevedono incontri con esperti del  Centro d' orientamento per la scelta delle facoltà universitarie, visite a centri universitari e incontri con docenti di Facoltà  che volessero  visitare il nostro Istituto,  un pomeriggio di "Scuola aperta "( 3 h ), visite ad attività produttive del territorio, visite dei docenti ( impegno orario non precisabile) alle Scuole medie dei distretti di Novi e confinanti.

 

f) Consegna schede quadrimestrali:

 

La consegna delle pagelle sarà effettuata dal Preside o dal Coordinatore di classe direttamente ai ragazzi.

 

h) Vigilanza sugli alunni:

 

I docenti collaboreranno per un ordinato e proficuo svolgimento della vita scolastica diretta soprattutto alla costituzione di “clima sereno e disteso”.

Gli alunni saranno sorvegliati da docenti sulla base di turni prestabiliti. Tutti i docenti saranno impegnati nella prevenzione di stati di pericolo che si dovessero presentare anche quando non di turno.

 

i) Cura delle biblioteche, dei laboratori, dei sussidi didattici:

 

Tutti i  docenti collaboreranno ad un uso corretto e funzionale dei sussidi didattici e al controllo di una regolare restituzione dei volumi eventualmente prelevati dalle  biblioteche di  di Istituto; i docenti sub-consegnatari sono tenuti ad una gestione ordinata di quanto loro assegnato con un impegno orario di 2-3 ore annuali.

 

 

l) Attività per gli alunni H:

 

La predisposizione di tali attività prevede un incontro dei docenti interessati ad inizio anno scolastico con gli specialisti ASL. per definire le linee di codificazione di un corretto P.E.P. e almeno un incontro di verifica nel corso dell’anno per monitorare eventuali correzioni ( 2-3h)

 

m) Riunioni dei Collegi Docenti plenario e eventualmente di settore

 

Sono previsti 6/7 incontri annui complessivi per le delibere di competenza, per un monte ore variabili da 12 a 18 ore.

 

 

n) Riunioni del Consiglio di Classe: nella fase iniziale dell’a.s. gli incontri avranno lo scopo di predisporre  parti comuni della  programmazione didattica e di proporre al Collegio Docenti iniziative per la realizzazione del curricolo integrativo, le attività trasversali, l’integrazione e il sostegno; successivamente, le riunioni, normalmente a cadenza bimestrale, avranno lo scopo di controllo dell’attività svolta e eventualmente di modifica del progetto e dell’azione educativa.

Due volte l’anno, gli incontri si svolgeranno al completo e saranno suddivisi in due parti una senza e una con i rappresentanti delle componenti elettive.

 

n) Aggiornamento - Formazione:

 

Per l’anno scolastico 2005/06 un gruppo di lavoro, appositamente costituito, analizzerà le esigenze e i bisogni del Collegio predisponendo un piano di aggiornamento oggetto di valutazione e di delibera da parte del Collegio stesso.

 

Allegati al presente piano :  Calendario di massima degli incontri collegiali, dei rapporti con le famiglie, degli scrutini,

 

Approvato dal Collegio in data 1 / 09 / 05

                                                                                                        Il Dirigente scolastico

                                                                                     (Prof. Sergio Tinello)

< Prec.   Pros. >



Liceo Scientifico E. Amaldi - Novi Ligure
Davide Casella & Francesco Bavastro
Note Legali - Credits